A.L.I.C.E. onlus
blog & news

Progetto NEMO ovvero Educazione Motoria Acquatica nel Post Ictus

Presentato il Progetto Nemo ovvero Educazione Motoria Acquatica nel Post Ictus. Si tratta di un progetto di integrazione motoria per ridurre l’invalidità aggiuntiva ai deficit motori secondari a pregresso danno neurologico da ictus cerebrale. L’acqua riducendo la forza di gravità favorisce il movimento in generale e nelle persone con deficit motorio di un arto o di meta corpo facilita la capacità di camminare. L’esercizio fisico facilitato nel lungo termine oltre a dare più sicurezza di spostamento comporta anche l’attivazione del sistema circolatorio e di quello articolare. Quindi consumo di energia e di conseguenza riduzione di peso con risvolti positivi su diversi fattori quali la pressione arteriosa, colesterolo, glicemia e miglioramento del tono dell’umore. In altri termini meno farmaci da prendere, più autonomia e resistenza agli sforzi fisici, riduzione del rischio di recidiva di ictus. Come ha spiegato Lorella Zani, presidente dell’associazione, Il progetto prevede l’arruolamento di 10 persone con deficit motorio cronico conseguente a pregresso ictus cerebrale e avrà una durata di 2 mesi per un totale 10 sedute di 45 minuti circa. Responsabile del progetto è il campione di immersione in apnea Nicola Brischigiaro esperto in progetti di acquaticità da diversi anni. Le persone incluse nel progetto sanno selezionate tra coloro che non abbiano controindicazioni all’esercizio fisco per problemi cardiocircolatori e che non siano gravemente compromessi dal punto di vista neurologico e mentale. In sintesi persone che siano già in grado di camminare autonomamente anche se con ausili. Le persone incluse nel progetto saranno sottoposte a valutazione funzionale e psicologica dal neurologo dell’associazione dr. Giuseppe D’Alessandro e dalla dr.ssa Nadia Pochintesta, psicologa consulente con esperienza in campo di rieducazione psicologica nelle persone colpite da Ictus Cerebrale. Gli interessati potranno comunicare il loro nominativo fino al 31 Ottobre 2013 al numero 324 6098740 il martedì dalle ore 15 alle ore 17 e il sabato dalle ore 10 alle ore 12. Oppure recarsi direttamente presso la nuova sede dell’associazione in via Lucat 2 A di Aosta negli stessi orari e giorni di apertura.